Spark Model 1:43 S6058 rosso Bull RB14 F.1 TAG 3 Winner GP 2018 Ricciardo Cina ntanor607-Altri modellini statici di veicoli

DODGE Horton Ambulance 1973 - 1:43 NEO 46941 Sale <<
MINICHAMPS 436103921 - Lamborghini Murcielago LP640 2008 noir mat linea opaca Preparazione Concorsi Carabinieri

FERRARI 330 GT SPIDER CABRIOLET CABRIO IN GIALLO GIALLO JAUNE giallo, Best in 1:43
Spark - PORSCHE 997 GT3 Cup H2 Pharma n 99 1er Carrera Cup P Ricard 2013 1/43

I ricercatori della Fondazione Veronesi
2019

1/18 ERTL FORD F-150 HARLEY DAVIDSON 2001

La ricerca in numeri

Art MODEL 317 - Ferrari 166 MM GP Portugal - 1951 Castellotti 1/43 Le borse di studio che sosteniamo

Newsletter

Minichamps 400826700 1/43 Porsche 956K Test Session Paul Ricard 1982 Iscriviti alla Newsletter

I tool della salute

KARMANN GHIA VW VOLKSWAGEN TC COUPE 1970 rosso ROSSO NEO highenddet resina 1:43

AREA DOWNLOAD

MERCEDES c111-iid 1976 metallico-arancione scuro 1:43 NEO 47020 NEW <<
ROLLS ROYCE SEDANCE DE VILLE 1937 CORGI OR NEUF BOITE ED LIMITEE 5000 EX
NISSAN Skyline r33 10 3rd Fuji GT 1995 Akira Iida 1:43 MODEL 43933 ebbro

Da non perdere

Minichamps Williams Renault show car 1994 1:18 2 Ayrton Senna BRA F1NB
ART MODEL 256 - Ferrari 860 Monza 17 1er Sebring - 1956 Fangio 1/43 Diabete di tipo 1: un farmaco «ritarda» l'arrivo della malattia

Diabete di tipo 1: un farmaco «ritarda» l'arrivo della malattia

Dinky Toys 566 Citroën Car De Police in excellent plus all original condition

Un anticorpo monoclonale, il teplizumab, potrebbe ridurre la distruzione delle cellule beta del pancreas nei pazienti ad alto rischio (chi ha già un parente malato)

12-06-2019
TVR Tuscan R. British Gt 2003 1:43 MODEL Sctr 05 SPARK MODEL «Tumorial», la serie di video che spiega il cancro ai ragazzi

«Tumorial», la serie di video che spiega il cancro ai ragazzi

Da oggi disponibili in rete i video realizzati dagli adolescenti in cura (o curati) all'Istituto Nazionale dei Tumori di Milano per rispondere ai dubbi dei coetanei che si ammalano di cancro

10-06-2019
NZG-modello in metallo-Grove-gru - 1:55

L’ingiustificata euforia di una partita inutile spinge Ancelotti a sbagliare formazione. Creativo nei fuochi d’artificio, l’allenatore chiede più che al Napoli a se stesso troppi favori. Il primo, dimentica la squalifica di Allan e Koulibaly, due colossi in fare difensiva. Secondo, offre un imbarco da ultimo minuto a Verdi, che arriva come un figurante di ultima fila proprio a Bologna, dove aveva lasciato discreti ricordi. Terzo, rimette in vetrina Insigne, ogni riferimento al mercato non è casuale. Ancelotti è uomo di coraggio, e ora ne trova ancora di più. Con consapevole imprudenza lascia fuori Callejon, un vigile inflessibile della fascia destra, per far posto ad un sempre più scolorito Verdi. Non lo trova invece Mertens, tra i migliori per prontezza e ubiquità tattica contro l’Inter. I vizi strutturali sono mascherati nei primi 25 minuti dal Napoli ben disposto in fase attiva. Crea molto, tira spesso, sbaglia troppo. Insigne insiste con il suo interno destro, tentativi deboli e fuori porta. Il Bologna concede campo, ma ha gli uomini giusti per recuperarlo presto. Pulgar e Dzemail spingono e marcano. Sono i due mediani del 4-2-3-1. Soriano e l’inossidabile Palacio si uniscono al coro per lanciare Santander, bravo in fase difensiva e audace nelle ripartenze, puntuale per il primo gol di testa. Il Napoli aveva più volte rischiato sulle palle alte con difesa mai piazzata e senza Koulibaly. Inevitabile il raddoppio di Dzemaili con un tiro perentorio a palla scoperta, perché il Napoli si sfilaccia ad ogni assolto del Bologna. Ancelotti si pente della sua incauta generosità con Verdi e Insigne. Sono i primi che elimina. Perché impalpabili in avanti e assenti in fase difensiva. Verdi non è Callejon, come Insigne non vale l’ultimo Mertens. Di più: Luperto non è Koulibaly, Albiol perde nel gioco alto, Zielinski non è Allan, Younes si incarta con la palla finché non trova a chi darla, solo Fabian Ruiz dà qualche lampo di genio, per emergere nella ripresa, prova ad essere l’anima di una più equilibrata. Callejon attiva il suo settore, sull’altro versante Ghoulam si candida per una grande stagione, non è un caso che segni lui il primo gol. Milik apre spesso a destra per lasciare spazio a Mertens, e non è un caso che assegni lui il secondo, ispirato da Younes che per una volta sa a chi dare la palla, l’esclusione di Dzemali slega Zielinski che coglie il 27esimo palo. Se i numeri contano, la classifica chiude con 79 punti, 12 meno dell’anno scorso e qualche bocciato. Un nome: Verdi. Ma Insigne e Milik sono a malapena rimandati.

BEST MODEL BES9580 - Porsche Abarth 127 Tour de France - 1961 1/43
Condividi:
Audi R8 Lms Ultra No.17 ADAC 24h Nürburgring 2014 R.rusinov - S.Ortelli - E.  
ALFA ROMEO 33.2 37 Test Le Mans 1968 Gosselin/Trosch 1:43 Model Best MODELS

News dalla Fondazione

FERRARI 290 mm 11 RETIrosso Le Mans 1957 J. Swaters/A. de Changy 1:43 Model
FERRARI 250 P 21 WINNER LE MANS 1963 1:43 MODEL 0139 ART-MODEL
CORVETTE c6 R 63 6th Le Mans 2007 1:43 MODEL s0178 SPARK MODEL 10-06-2019

Aperto il bando per i finanziamenti alla ricerca 2020

RODEN 1/32 Spad VII C.1 con RUSSO CIELI 617
295F Eligor Citroën 11cv La Trazione Anteriore 1938 Nera 1:20
Minichamps Sauber Petronas C19 2000 1:18 16 Pedro Diniz BRA F1NB 28-05-2019

«Dona le tue rughe»: la campagna a sostegno delle donne col cancro

Trofeu TFRRAL 17 AUDI QUATTRO n.2 Portogallo RALLY 1981 Mikkola-HERTZ 1:43 DIE CAST 28-05-2019

Fondazione Umberto Veronesi al Festival della fantascienza