Minichamps Torro ROSSO STR5 S.Buemi CANADA GP 2010 410 SCUDERIA ntuwlf468-Modellini statici di auto da corsa

BBURAGO 1/18 PORSCHE 911 CARRERA RACING Chereau/Yver/couseslard in OVP 2710
Provence MOULAGE 1/43 scala resina pm071-JAGUAR xjr12 LE MANS 1991 Preparazione Concorsi Carabinieri

1/43 BMW M3 GTR V8 YOKOHAMA la carità 2001 10 JONSSON/auberlen
2013 Action Tony Stewart Bass Pro Shops Wild Turkey Fed Color Chrome 1/24th

I ricercatori della Fondazione Veronesi
2019

Dale Earnhardt Jr 81 Uomoard's 2005 Monte Carlo 1:24 Action NASCAR 109392

Akihiro Maeda

Tony Stewart 33 Old Spice 2006 Monte Carlo NASCAR Action 1:24 scale car 111450

La ricerca in numeri

FERRARI 1998 LAUNCH VERSION SHELL M SCHUMACHER DIE CAST 1/43 PAUL'S MODEL ART 36 Le borse di studio che sosteniamo

Newsletter

TOYOTA 2000 GT 2 2hh Fuji 1967 1:43 MODEL 44628 ebbro Iscriviti alla Newsletter

I tool della salute

Minichamps MERCEDES 190 EVO DTM 92 V. EUROPA 23121

AREA DOWNLOAD

PORSCHE 935 4 WINNER Watkins Glen 1976 R. STOMMELEN/M. SCHURTI 1:43 Model
Action Mark Martin 02 J-Mar Express 1999 Taurus 1:24 Scale Coin Bank NIB
Minichamps PMA 1/43 DODGE VIPER INDY PACE CAR 1996 Indianapolis OVP 9876
Action Jeff Gordon 24 Dupont Chroma Premier Monte Carlo 1/24 Die Cast

Maura Massimino per Gold for Kids

Bar Honda 03 O. Panis 2001 formula 1 1:43 MODEL 400010009 Minichamps

Da non perdere

Action Peter Max Dale Earnhardt GM Goodwrench 2000 Monte Carlo Diecast Car 1/24
Piccole serie modello Porsche 935 Kremer 51 Bob Wollek VAILLANT 1:43 Diabete di tipo 1: un farmaco «ritarda» l'arrivo della malattia

Diabete di tipo 1: un farmaco «ritarda» l'arrivo della malattia

RC MC LAREN MERCEDES 1:14 campione del mondo auto 1996 molto raro

Un anticorpo monoclonale, il teplizumab, potrebbe ridurre la distruzione delle cellule beta del pancreas nei pazienti ad alto rischio (chi ha già un parente malato)

12-06-2019
PORSCHE 908 5 SPA 1968 Hermann Stommelen 1:43 MODEL 3725 Schuco «Tumorial», la serie di video che spiega il cancro ai ragazzi

«Tumorial», la serie di video che spiega il cancro ai ragazzi

Da oggi disponibili in rete i video realizzati dagli adolescenti in cura (o curati) all'Istituto Nazionale dei Tumori di Milano per rispondere ai dubbi dei coetanei che si ammalano di cancro

10-06-2019
Creation ca 06/h - Judd no. 9 LEMANS 2006

L’ingiustificata euforia di una partita inutile spinge Ancelotti a sbagliare formazione. Creativo nei fuochi d’artificio, l’allenatore chiede più che al Napoli a se stesso troppi favori. Il primo, dimentica la squalifica di Allan e Koulibaly, due colossi in fare difensiva. Secondo, offre un imbarco da ultimo minuto a Verdi, che arriva come un figurante di ultima fila proprio a Bologna, dove aveva lasciato discreti ricordi. Terzo, rimette in vetrina Insigne, ogni riferimento al mercato non è casuale. Ancelotti è uomo di coraggio, e ora ne trova ancora di più. Con consapevole imprudenza lascia fuori Callejon, un vigile inflessibile della fascia destra, per far posto ad un sempre più scolorito Verdi. Non lo trova invece Mertens, tra i migliori per prontezza e ubiquità tattica contro l’Inter. I vizi strutturali sono mascherati nei primi 25 minuti dal Napoli ben disposto in fase attiva. Crea molto, tira spesso, sbaglia troppo. Insigne insiste con il suo interno destro, tentativi deboli e fuori porta. Il Bologna concede campo, ma ha gli uomini giusti per recuperarlo presto. Pulgar e Dzemail spingono e marcano. Sono i due mediani del 4-2-3-1. Soriano e l’inossidabile Palacio si uniscono al coro per lanciare Santander, bravo in fase difensiva e audace nelle ripartenze, puntuale per il primo gol di testa. Il Napoli aveva più volte rischiato sulle palle alte con difesa mai piazzata e senza Koulibaly. Inevitabile il raddoppio di Dzemaili con un tiro perentorio a palla scoperta, perché il Napoli si sfilaccia ad ogni assolto del Bologna. Ancelotti si pente della sua incauta generosità con Verdi e Insigne. Sono i primi che elimina. Perché impalpabili in avanti e assenti in fase difensiva. Verdi non è Callejon, come Insigne non vale l’ultimo Mertens. Di più: Luperto non è Koulibaly, Albiol perde nel gioco alto, Zielinski non è Allan, Younes si incarta con la palla finché non trova a chi darla, solo Fabian Ruiz dà qualche lampo di genio, per emergere nella ripresa, prova ad essere l’anima di una più equilibrata. Callejon attiva il suo settore, sull’altro versante Ghoulam si candida per una grande stagione, non è un caso che segni lui il primo gol. Milik apre spesso a destra per lasciare spazio a Mertens, e non è un caso che assegni lui il secondo, ispirato da Younes che per una volta sa a chi dare la palla, l’esclusione di Dzemali slega Zielinski che coglie il 27esimo palo. Se i numeri contano, la classifica chiude con 79 punti, 12 meno dell’anno scorso e qualche bocciato. Un nome: Verdi. Ma Insigne e Milik sono a malapena rimandati.

2002 ACTION RACING COLLECTABLES 1:24 NNO DALE EARNHARDT/LEGACY
Condividi:
2000 Action Bobby Labonte 18 Interstate Batteries Frankenstein 1/24  
MERCEDES F1 W05 N 6 GP D'AUSTRALIE 2014 N. ROSBERG SPARK S3087 1:43

News dalla Fondazione

Vitesse CITY VW T1 Van PAULANER BIRRA GERMANIA 1:43 LTD EDT Decalcomania variazione
Audi 2006 Kristensen 1/43 Minichamps
Nuovo 1987 Pontiac Firebird Trans Am GTA Daytona 500 Pace Car Nascar 1/18 Diecast 10-06-2019

Aperto il bando per i finanziamenti alla ricerca 2020

4852 Fendt 313 Vario, 1:3 2 Universal Hobbies
SPARK S1474 PESCAROLO P01 Judd Saulnier Racing N 4
SPARK S2545 ASTON MARTIN Vantage Gulf AMR N 60 LM11 28-05-2019

Fondazione Umberto Veronesi al Festival della fantascienza